Sabato 04 Maggio 2013

CINQUEMILACENTOTRENTADUE

COAZIONE A CONTARE (READING)

spericolata performance oratoria

che prevede

la lettura integrale

del romanzo di GIAN PIO TORRICELLI

nel 45° anniversario della pubblicazione

ad opera del

LABORATORIO DI POESIA RADIOATTIVA

 

Regia Ilmo malagoli

con Ilmo Malagoli (voce recitante), Federico Grande (voce recitante), Giulio Ferrari (voce recitante), Alessandra Giordano (voce recitante), Roberto Luppi (voce recitante), Pietro Orlandi (violoncello, clarinetto).

 

Centro Culturale Teatro Guiglia

Via Rismondo, 73 Modena centro

Sabato 4 Maggio 2013 ore 20

 

 

Per info: ilmomalagoli@gmail.com       

 

 

Coazione a contare

È il romanzo di GIAN PIO TORRICELLI pubblicato nel 1968 da LERICI EDITORE nella collana MARCALIBRITRE diretta da MAGDALO MUZIO e rappresenta una delle opere più intransigenti mai apparse nel panorama letterario italiano del Novecento.

 

Per lo scrittore UMBERTO ECO Coazione a contare segna la fine di un’epoca della neo-avanguardia ed è un’opera capace di imprimere una svolta pari a quella che in altri ambiti artistici hanno prodotto la comparsa della tela bianca e della scena vuota.

Per il poeta ADRIANO SPATOLA, TORRICELLI, i cui lavori precedenti erano caratterizzati da uno stile grottesco che  comprendeva l’invenzione di un linguaggio in cui spiccava il gusto per la rivoluzione totale nei confronti dell’ambiente immodificabile in cui viveva, con Coazione a contare si spinge fino alla dissoluzione di ogni genere letterario rifiutandosi di offrire al lettore un prodotto artistico godibile inteso come consolazione borghese.

Tesi con cui concorda il critico RICCARDO BOGLIONE, colui che più di ogni altro ha studiato la poetica torricelliana, secondo il quale lo scrittore modenese con le settantacinque pagine di numeri da uno a cinquemilacentotrentadue scritti in caratteri alfabetici tese a scimmiottare una narrazione, porta a compimento il piano terroristico contro le tradizionali formule del consumo artistico che ha contrassegnato tutta la sua produzione.

Il Laboratorio di Poesia Radioattiva ha deciso di tradurre parti del testo in diverse lingue per evidenziarne il carattere universale e senza età. Anche tradotto il testo mantiene inalterata la carica eversiva nei confronti dell’industria culturale, intesa come strumento di controllo del potere.

 

GIAN PIO TORRICELLI

Nato a Modena il 6 settembre 1942 scrittore e poeta ha pubblicato la sua prima opera all’età di ventidue anni e l'ultima a venticinque; in questo arco di tempo vedono la luce i romanzi:

STECHIOTRONO (1964)

EUBASE O FOLLIA(1964)

DUNQUE CAVALLO (1965)

COAZIONE A CONTARE (1968)

e i racconti:

L'ASSISE(1966)

ZONACESARINI(1966)

ORDINANZA ORTOLAVORATIVA PECULIARE (1967)

rispettivamente pubblicati sulle riviste MARCATRE, MALEBOLGE, e NUOVACORRENTE

Tutte le opere di GIAN PIO TORRICELLI sono fuori catalogo da decenni.

 

Il LABORATORIO DI POESIA RADIOATTIVA si augura con questa sua iniziativa di suscitare nuovamente interesse su questo autore al punto tale che qualche editore ripubblichi i suoi testi.

 

 

COAZIONE A CONTARE
Il Reading Completo!
 

 

 

 Indietro

 

CONTATTI